I 5 UOMINI PRIMA DEL PRINCIPE AZZURRO

L’Anima gemella

Partendo dalla convinzione che l’uomo giusto (attenzione, non il principe azzurro!) esista davvero e si tratti solo di pazientare un po’ prima di individuarlo, è pur sempre vero che ogni donna, nel corso della sua vita,colleziona una serie di relazioni sbagliate prima di trovare l’amore vero.

Per vivere una relazione appagante è necessario, purtroppo, scontrarsi con i propri limiti ed errori e, per farlo, è quasi inevitabile imbattersi in diversi caratteri e personalità. Ogni partner incontrato si trasforma però in un tassello che ci può condurre proprio tra le braccia dell’uomo giusto. In un ideale percorso di crescita sentimentale ecco tutti gli uomini con cui dovremmo uscire prima di trovare l’anima gemella.

Il primo amore

Il primo amore è la storia che nasce nella prima adolescenza, quando il nostro cuore inizia a battere per la prima volta.

È anche la classica storia in cui ci si può permettere qualche errore, perché arriva da giovani. Questo rapporto, in generale, è destinato alla rottura proprio perché nato in una fase di crescita personale, ma di solito è l’unico di cui si conserva un dolce ricordo.

Chiodo schiaccia chiodo

È la relazione che si intraprende esattamente dopo la rottura dal primo amore ed è caratterizzata per il suo essere ‘schiaccia chiodo’, perché intrapresa, spesso, in sostituzione alla prima relazione importante. Molto spesso il partner è una persona di fiducia, un amico con il quale si hanno condiviso svariati momenti e con il quale ci si sente al sicuro.

Se è questo il caso è importante scoprire immediatamente le carte con il nuovo partner,scegliendo di vivere un rapporto più ‘libero’. Via libera, in questa fase, al romanticismo e alla conoscenza intima dell’altro.

L’attrazione fatale

La terza relazione è quella che capita alla maggioranza delle donne proprio quando sono ritornate single (e sono felici di esserlo). È una storia che nasce subito passionale e per la quale ci si ritrova a dare tutto, forse persino ad innamorarsi.

In questa fase la sessualità è importantissima e imprescindibile. Essa rappresenta una preziosissima arma d’indipendenza e diventa il simbolo dell’acquisita maturità. Attenzione però: questo suo essere prevalentemente concentrato sul sesso sarà proprio l’origine della sua fine.

La storia difficile

È la fase più complicata, quella che spinge la donna a gettarsi tra le braccia del primo uomo disponibile, forse sconfortata dalla propria realtà di single. È un momento particolare in cui la scelta del partner non scinde le differenze intrinseche tra i due che, spesso, non hanno molto in comune.

È inutile fingere, questa storia è destinata alla rottura perché lui ti ricoprirà di attenzioni e tu ti stancherai davvero in fretta.

L’uomo maturo

E infine l’ultimo, colui che chiude la fila e che lascerà il posto all’uomo giusto. Si tratta di un uomo affascinante e sicuro di sé. L’uomo maturo, che affascina soprattutto perché in lui si riversano troppe speranze.

Si dà spesso per scontato che l’uomo più grande sia in grado di comprenderci alla perfezione e di insegnarci tutto quello che ancora non sappiamo, senza accorgerci, il più delle volte, che età anagrafica non è necessariamente sinonimo di maturità.

Precedente promettimi che tra un mare di gente tu mi riconoscerai sempre