Colombia: cade un aereo, a bordo la squadra di calcio brasiliana del Chapecoense

A bordo c’erano 81 persone, solo 6 sopravvissuti fra i quali tre atleti. I morti sono 75.

Un aereo charter con 81 persone a bordo (72 passeggeri e nove membri dell’equipaggio), tra cui i giocatori della squadra di calcio di serie A brasiliana Chapecoense, si e’ schiantato in Colombia. Il volo era partito dall’aeroporto internazionale di San Paolo, in Brasile, aveva fatto scalo in Bolivia ed era diretto all’aeroporto internazionale di Medellin.

Il video a bordo prima dello schianto

 

Solo sei persone sono sopravvissute alla sciagura. Tra questi, uno dei difensori della Chapocoense: Alan Ruschel, 27 anni, ricoverato all’ospedale municipale de La Ceja, ed il compagno di reparto Helio Zampier Neto, trovato sotto i rottami dell’aereo. E’ morto invece in ospedale uno dei superstiti, il portiere Danilo. I calciatori sopravvissuti sarebbero tre, mentre le vittime sono dunque 76.

Il bilancio provvisorio dell’incidente e’ di 25 morti accertati, ha detto il sindaco di La Ceja, la città più vicino al luogo dello schianto a Radio Caracol. Secondo la radio tra i sopravissuti ci sarebbero almeno tre calciatori: Danilo, Jackson Follmann, e Alan Ruschel.

Il velivolo, un British Aerospace 146 gestito dalla compagnia charter boliviana Lamia – rende noto in un comunicato l’aeroporto internazionale di Medellin – aveva segnalato problemi all’impianto elettrico. I piloti dell’aereo hanno inviato un messaggio di emergenza alle 22:00 di lunedì (ora locale). Le squadre di soccorso sono state attivate immediatamente ma un elicottero dell’esercito e’ stato costretto a rientrare alla base a causa della scarsa visibilità. Ma secondo il responsabile dell’agenzia per l’aviazione civile colombiana, Alfredo Bocanegra, le autorità non escludono che l’aereo sia rimasto a secco di carburante.

 

“E’ una tragedia di proporzioni enormi”, ha detto il sindaco. L’aereo sarebbe caduto in una zona montagnosa alle porte di Medellin poco prima della mezzanotte di lunedì ora locale. Il velivolo era partito dall’aeroporto internazionale di San Paolo, in Brasile, e aveva fatto scalo in Bolivia. La squadra di calcio brasiliana Chapecoense avrebbe dovuto giocare mercoledì la finale della Copa Sudamericana contro l’Atletico Nacional di Medellin.

A causa delle forti piogge, le autorità del Dipartimento di Antioquia, dove è precipitato l’aereo, hanno interrotto le ricerche dei superstiti. In Colombia e’ notte fonda è l’aereo si è schiantato in una zona di montagna, a sud di Medellin. Lo scrive su Twitter Noticias Caracol

La gioia della Chapecoense per la qualificazione alla finale  della Copa Sudamericana contro l’Atletico Nacional di Medellin. VIDEO

La Federazione del calcio sudamericana (CONMEBOL) ha annullato “tutte le attività” fino a nuovo ordine a causa della sciagura aerea in Colombia: lo ha annunciato la stessa CONMEBOL, sottolineando che il suo presidente, Alejandro Dominguez, è partito per Medellin. E’ stata annullata quindi anche la prima di due partite della finale della Copa Sudamericana: la squadra brasiliana di serie A Chapecoense, che si trovava a bordo dell’aereo, avrebbe dovuto giocare mercoledì a Medellin contro l’Atletico Nacional.

Precedente Perché non bisogna elemosinare l’attenzione e l’amore di nessuno Successivo Le Cose non Dette Ammalano il Nostro Corpo