Quella corda con cui trattieni le persone prima o poi la molli.

Quella corda con cui trattieni le persone prima o poi la molli.

Quando me ne vado dalla vita vi qualcuno non lo faccio per volontà mia, lo faccio quando mi rendo conto di non essere più voluta da quella persona. Quando me ne vado dalla vita di qualcuno, lo faccio quando noto cattiveria gratuita nei miei confronti. E quando decido di andarmene veramente, lo faccio per sempre. Sono una persona molto buona e paziente, ma quando mi rendo conto di essere usata, maltrattata e non apprezzata, me ne vado e non torno più indietro.

Le cose sono fatte per essere usate.
Le persone sono fatte per essere amate.
Il mondo va storto perché si usano le persone e si amano le cose.

Succede perchè arriva un momento in cui ti stanchi.

Si è stanchi di lottare per farsi ascoltare, stanchi di lasciar perdere, stanchi di essere messi in secondo piano… Ad un certo punto ti accorgi che è inutile urlare; che chi non vuole non ti sentirà comunque… A chi importa invece quello che tu hai da dire lo capirà anche senza troppe parole.

E ti accorgi che non sempre lasciar perdere per quieto vivere è la cosa migliore, perchè così facendo la gente crede di potersi comportare come vuole.

Ti accorgi che chi non ha mai tempo per te non è molto impegnato, è solo stronzo.

Ed è allora che si diventa concreti: se ci sei ci tieni a me, se non ci sei puoi andartene via.

Non trattengo più le persone, perchè dopo aver tenuto e ritenuto quella corda tra le mani dopo un po’ sono piena di lividi… E allora capisci che forse è meglio lasciare che si spezzi. Non ho più pazienza per perdonare e concedere seconde, terze possibilità, perchè ho capito che chi ci tiene TI TIENE.

Non ho più tempo da perdere dietro alle persone sbagliate, perchè ho capito che così facendo sto sprecando anni importanti della mia vita, dietro chi, a prescindere dalla mia presenza o meno, una vita se la farà comunque.

Alcune persone non meritano il nostro sorriso, figuriamoci le nostre lacrime.
Charles Bukowski

Ho voglia di essere indispensabile, di cogliere i frutti di rapporti costruiti bene. Quando me ne vado dalla vita di qualcuno, lo faccio per me, perchè la mia vita è stata in stand by per troppo tempo mentre adesso mi reclama.

Il viaggio è nella testa.

Precedente COME E’ CAMBIATA LA MIA VITA QUANDO HO SMESSO DI ODIARMI. Successivo ECCO IL SEGRETO DI UN AMORE FELICE.